Come ingrandire – allunga il pene

come allungare il pene itSicuramente, come ogni uomo non solo un’volta nella vita stavi pensando come potresti ingrandire il tuo pene e come fosse bello avere il tuo membro bello grande. Ma, la domanda e sempre se una cosa come ingrandimento del membro maschile e possibile? Allora, la risposta e si – possiamo sia in modo naturale, che con aiuto dei farmaci e interventi chirurgici far crescere il nostro pene. Se sei interessato come farlo leggi oggi il nostro articolo dove spieghiamo dei diversi modi per farlo diventare più lungo, grosso e bello. Date allora un’occhiata!09

Quali sono le misure perfette?

Molti uomini pensano che il loro pene non è abbastanza lungo per far impressione sulle donne e questa cosa poi diventa la causa di molti complessi. Ma, la cosa importante è sapere se il vostro pene è davvero piccolo oppure questa è solo la vostra impressione. Molti complessi fra gli uomini nascono quando essi si paragonano alle star dei film erotici dove gli uomini muscolosi possiedono un fallo delle misure enormi. Ma, la verità è che in come allungare il penerealtà le misure sono molto più piccoli e per soddisfare una donna basta un pene di 10 cm in erezione. OK, forse i 10 cm sono pochi, ma allora qual è la media? Le statistiche mostrano, che la maggior parte degli uomini europei possiede la lunghezza di pene fra 12 – 16 cm in erezione. Se allora il vostro fallo si trova in queste dimensioni potete essere tranquilli perché
è tutto a posto.

Gli esercizi per ingrandire il pene

Se avete un membro piccolo oppure un membro medio, ma vi piacerebbe comunque ingrandirlo di qualche centimetro potete iniziare a seguire dei famosi e molto popolari fra gli uomini dei paesi occidentali – gli esercizi jelqing. Questo stretching è composto da un gruppo di esercizi, che vi aiuterà ad allunga pene direttamente con i vostri mani. Gli esercizi sono basati sui massaggi, che dobbiamo svolgere ogni giorno 20 – 30 minuti quando il nostro pene si trova in erezione, ma non piena. Ricordate però di essere molto attenti e non farsi del male.

Gli prodotti per ingrandimento il come allungare il penemembro maschile

Oggi sul mercato possiamo trovare anche dei prodotti nella forma di una crema o pillole che sono dedicati al trattamento per ingrandimento del pene. Tra di loro questi più famosi sono, per esempio il Xtrasize o Titan Cream. Questi rimedi sono basati sulla composizione naturale perciò anche sicuri per il nostro organismo. I rimedi hanno guadagnato delle ottime opinioni da parte dei medici e secondo loro, durante la cura di qualche mese siamo in grado di ottenere un membro anche fino a 7 cm più lungo.

  • I prodotti per allungamento del pene possiedono anche gli ingredienti, che aumentano in nostro organismo il livello di testosterone rendendoci un bel colpo delle energie vitali e aumentando la nostra potenza sessuale. I prodotti sono allora una bella soluzione sia per questi uomini che vogliono allungare un po’ delle proprie misure, che per questi che vogliono migliorare i propri rapporti sessuali.

 

 

metodi per ingrandire il pene – come allungare

come allungare il pene
come allungare il pene

Le dimensioni fanno la differenza. Ma attenzione : alcuni metodi non chirurgici permettono agli uomini di ingrandire il pene. Altri causano solo dolore e delusione – gli esperti italiani avvertono.

metodi per allungare il pene

Marco Orderda e  Paolo Gonero presso l’Università di Torino dicono che sempre più uomini vogliono allargare il loro pene, perché sono infelice della loro dimensione. Anche se generalmente non vi è alcuna ragione per questo, perché la lunghezza del pene nella stragrande maggioranza degli uomini è all’interno della gamma normale. Si presume che dovrebbe essere di almeno 4 cm in flaccida e 7,5 cm in erezione. Non tutti gli uomini, invece, sono soddisfatti, da qui il grande interesse per i vari metodi di ingrandimento del pene.

metodi per allungare il pene : Gli scienziati italiani hanno analizzato 10 studi affidabili che valutano l’efficacia e la sicurezza di diversi metodi di allungamento del pene. La metà di loro sono metodi operativi, testati su 121 uomini. Le tecniche invasive che non richiedono l’uso di un bisturi, hanno provato 109 persone. Uno di questi è di allungare il pene. Aiutano in questo l’indossato sopra il pene i templi( chiamata  Estensoria ) esercitano una forza di 600 a 1500 grammi. Articoli miglior esercizi allungamento pene italia.

come farsi allungare il pene

Estensoria deve operare su un principio simile a quello utilizzato per molti anni per prolungare l’ udito degli arti, soprattutto le gambe. In chirurgia plastica da incrementale stiramento della superficie della pelle del paziente per poi essere trapiantate in una posizione diversa. Marco Orderda e Paolo Gonero sostengono che in questo modo si può anche ingrandire il pene. Come farsi allungare il pene: Uno studio citato da loro ha dimostrato che estensoria estende da una media di 1,8 cm. Altri studi credibili suggeriscono, tuttavia, che con questo metodo il pene e’ più grande flaccido 2,3 cm, e in erezione -. 1.7 cm.

Come farsi allungare il pene: Questo metodo, tuttavia, è fastidioso. Nella prima citata prova di trazione abbiamo dovuto usare sei ore al giorno per quattro mesi. Nel secondo estensore deve essere indossato per 4 ore al giorno, ma per 6 mesi.

Altrettanto fastidioso da usare,in piu’ non molto efficace, ha dimostrato la pompa a vuoto, che è quello di estendere il pene attraverso il vuoto. I ricercatori avvertono che, anche quando viene utilizzato per sei mesi non ingrandisce il pene. Tuttavia ammettono che alcuni degli uomini che lo usano hanno guadagnato un effetto psicologico, perché era soddisfatti dell’ uso.

Possono essere utili i dischi stabiliti alla base del pene che permettono di mantenere più quantità di sangue nei corpi cavernosi.come allungare il pene

– Questi dischi possono ingrandire le dimensioni del pene e trasformare, estendere la durata delle erezioni, specialmente negli uomini che soffrono di ansia – dicono gli esperti italiani. Essi ammettono tuttavia che solo due casi hanno documentato questo metodo.

I ricercatori hanno anche studiato come efficaci sono gli esercizi molto popolari che hanno portato ad una migliore circolazione del sangue e quindi l’ingrandimento del pene. Nel 1970. Ha offerto loro il Dr. Brian Richards nel Regno Unito. In una delle lettere di sesso affermava che questo metodo e’ stato testato su 32 persone.

come allungare il pene

In 28 di loro lo stelo si allunga di una media di 3,5 cm, mentre il volume aumenta di circa 3 cm. Ma i ricercatori italiani non hanno confermato. Dalla loro analisi non mostrano che l’esercizio fisico migliora la circolazione del sangue nel pene gli ha permesso di estendere o addirittura allargare il circuito.

I risultati migliori, e un beneficio per la salute, dà la perdita di peso. La perdita di grasso corporeo eccessivo provoca che la base del pene diventa visivamente più evidente e guadagna in lunghezza. Liberandosi di 15 kg consente visivamente di ” allargare ” il pene di 3 cm. Utile tra cui le prestazioni sessuali.

Il coenzima Q10 e il suo impatto sulla salute e la bellezza

IIl coenzima Q10 e il suo impatto sulla salute e la bellezzal coenzima Q10 è un composto organico presente in due forme – ubichinone e ubiquinolo . Prende parte in numerosi processi biochimici .
Il coenzima Q10 è coinvolto nella produzione di energia necessaria per i processi vitali . La diminuzione dei livelli del composto nel corpo includono l’ indebolimento del corpo e la presenza di segni di invecchiamento . Il coenzima Q10 è coinvolto nella produzione di ATP e interagisce con gli enzimi per accelerare i processi metabolici . Esso è responsabile della consegna alle cellule dell’energia necessaria al processo di rigenerazione e la crescita . Il coenzima Q10 è presente in ogni cellula del corpo .
Il coenzima Q10 è un antiossidante che combatte i radicali liberi , detti anche ossidanti . Sono molecole contenenti ioni e elettroni spaiati e distinti per la loro elevata reattività chimica . I radic
ali liberi possono danneggiare le cellule . Maggiore è la concentrazione di ossidante nell’ambiente , maggiore è la necessità di antiossidanti, tra cui il coenzima Q10 . I radicali liberi possono derivare dallo stress e penetrare nel corpo con il cibo malsano ,il fumo di tabacco e l’inquinamento atmosferico .

Il coenzima Q10 come una barrieIl coenzima Q10 e il suo impatto sulla salute e la bellezzara protettiva

Mantenere una certa concentrazione del coenzima Q10 nel corpo è in grado di proteggere le cellule contro i danni causati dai radicali liberi . Inoltre , la presenza del coenzima Q10 migliora l’attività della vitamina E , che è anche un potente antiossidante . L’attuale composto organico che incide sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari (compresa la malattia coronarica, ipertensione) .
Le conseguenze della mancanza del coenzima Q10
La mancanza del coenzima Q10 può portare all’obesità, perchè e’ responsabile per il trasporto degli acidi grassi nei mitocondri della cellula, che comportano la produzione di energia. Senza la giusta quantità di coenzima Q10 bruciare i grassi in modo efficiente non è possibile.

Le fonti naturali del coenzima Q10 e gli integratori

È possibile fornire questo composto organico anche sotto forma di cibo . Sfortunatamente , la quan
tità di coenzima Q10 nei prodotti alimentari è piccola . Le fonti più ricche di questa sostanza includono l’impianto tramoggia e i broccoli. 100 grammi di olio vegetale è di circa 1,9 mg di coenzima Q10 . A sua volta ,i broccoli contiene 0,8 mg di coenzima Q10 / 100 g di prodotto . Le sue fonti di cibo sono anche le sardine ( 0,6 mg) , sgombri ( 0,4 mg ) , olio di pesce ( 0,4 mg ) , germe di grano ( 0,4 mg ) , pollo ( 0,3 mg ) , arachidi ( 0,3 mg ) e legumi ( 0,2 mg ) e olio di soia ( 0,2 mg ) . La carne rossa contiene circa 0,2-0,4 gram
mi di 100 mg di coenzima Q10. Una piccola quantità del detto composto organico è nei spinaci ( 0,1 mg ) . Burro, formaggio , latte e uova contengono tracce di questa sostanza nutritiva .Il coenzima Q10 e il suo impatto sulla salute e la bellezza

L’impiego del coenzima Q10 per il trattamento di malattie

L’ uso di prodotti contenenti il coenzima Q10 può ridurre i sintomi di alcune malattie del 50 % . Eliminando la carenza di questo componente consente ai mitocondri di produrre più energia, che a sua volta provoca il migliore funzionamento del corpo . Attualmente , il coenzima Q10 è usato come agente ausiliario nel trattamento delle malattie cardiovascolari , diabete, immunodeficienza , il cancro e la distrofia muscolare . Inoltre , il presente composto può essere usato nel trattamento di periodontite e gengivite. Il coenzima Q10 è utilizzato come un potente antiossidante che aiuta nella perdita di peso e nel miglioramento delle condizioni fisiche dell’organismo .
L’influenza del coenzima Q10 per il trattamento del diabete e l’angina pectoris
L’uso del coenzima Q10 per i pazienti diabetici ha prodotto i risultati positivi in un migliore controllo dei livelli di glucosio nel sangue . Si ritiene che l’antiossidante stimola la sintesi degli enzimi per migliorare il metabolismo dei carboidrati . Il segreto dell’efficacia del coenzima Q10 in questo settore non è ancora ben compreso . L’antiossidante aiuta anche nel caso dell’ angina . Questa malattia è causata dall’ aterosclerosi .

La dieta MIND – per la memoria e anti- Alzheimer

La dieta MIND - per la memoria e anti- Alzheimer La dieta MIND è una delle più recenti scoperte (o forse i risultati ottenuti? ) degli specialisti mondiali nel campo della nutrizione . Come si è visto , è una parte estremamente efficace della prevenzione orientata alla salute .

Questa dieta può migliorare in modo significativo la nostra memoria , ma ciò che è più importante – evitare il collasso della malattia di Alzheimer . La ricerca ha dimostrato che il rigoroso rispetto delle sue raccomandazioni riduce il rischio di ottenerlo di circa il 53 % , mentre in coloro che aderiscono ad esso come moderato di circa il 35 % .

Che cos’è ladieta MIND?

Il nome della dieta MIND è in realtà l’abbreviazione di ” Mediterranean-DASH Intervention for Neurodegenerative Delay” vale a dire , l’intervento della dieta mediterranea e la dieta DASH per rallentare la neurodegenerazione . La dieta MIND è una sorta di combinazione di queste due diete . Il primo è noto soprattutto per le persone che stanno lottando o combattendo con il sovrappeso , e la seconda – con l’ipertensione .

I principi della dieta MIND

I principi della dieta MiND sono molto semplici . In linea con i suoi obiettivi per sostenere il lavoro del cervello , si dovrebbe mangiare :

  •  Ortaggi (in particolare verdure a foglia verde )
  •  Frutta a guscio e semi
  • Bacche ( 2 volte a settimana)
  • Pod (a giorni alterni )
  • I cereali integrali ( 3 porzioni al giorno ).
  • Pesce (Una volta alla settimana )
  •  Pollame ( 2 volte a settimana)
  • L’olio d’oliva .

La dieta MIND permette anche il consumo del vino ricco di antiossidanti .La dieta MIND - per la memoria e anti- Alzheimer

   I prodotti da evitare nella dieta MIND sono :

  • La carne rossa
  •  Butter ( fino ad un cucchiaino al giorno )
  • margarina
  • formaggio
  • dolci
  • Gli alimenti fritti (tra cui ad esempio fast food. ) .

I pasti che sono vietati nella dieta MIND( ad eccezione del burro ) si mangia una volta alla settimana , non di più. I prodotti che non sono nel gruppo raccomandato, o vietato , può essere consumato in modo ragionevole, moderate quantità , tuttavia, sono solo una scelta opzionale.

La dieta MIND e la malattia dell’ Alzheimer

Si deve sapere che , come è stato indicato , il rispetto delle regole della dieta MIND riduce il rischio di sviluppare la malattia di Alzheimer di ben il 50 %.Qual’è il segreto della dieta MIND? Prima di tutto , nel fatto che esso consiste in prodotti ricchi di antiossidanti, vitamine e minerali , fibre e acidi grassi polinsaturi e acidi grassi monoinsaturi , escludendo ( o ridurre ad un minimo assoluto ) le fonti di grassi saturi, zucchero, coloranti , conservanti e così via e quindi per tutte le sostanze “anti – nutrizionali” .

L’adesione ai principi della dieta MIND basta per ridurre a zero il rischio di sviluppare la malattia di Alzheimer ?Purtroppo no , tuttavia , questo non è un argomento per l’ asserzione del fatto che non vale la pena di implementare i principi.Il fatto se una persona si ammala , o no, dipende da molti fattori – genetiche, ambientali . La dieta , tuttavia , è cruciale .